TRADIZIONE E INNOVAZIONE

Dodici sono i livelli che la danza classica propone per poi approdare al professionismo, ovunque raggiungibile con l’ausilio di validi insegnanti.
Per questo, la scuola San Bassiano valuta le potenzialità psico-fisiche delle allieve attraverso un periodo “variabile” di prova che serve all’allieva per verificare le sue affinità con la materia ed all’insegnante per valutarne le attitudini e collocarla nel corso adatto alle sue doti fisiche, età e grado di preparazione.
Alcuni allievi della scuola hanno raggiunto mete prestigiose quali la Scala di Milano, la Scuola di Amburgo, il Teatro Nuovo di Torino, il Balletto di Marsiglia, la Royal Ballet School di Londra e la Rudra Ecole Atelier di Béjart: promesse di oggi per future realtà.
Questa è la dimostrazione di come anche da una scuola di provincia si possano raggiungere obiettivi ambiziosi, così come, ed è il caso più frequenta, si possa imparare a danzare solo per il gusto di farlo, perchè aiuta il portamento, forma l’individuo, sviluppa l’autocontrollo e la sensibilità artistica.
Inoltre, l’insegnamento sistematico di metodi diversi dal R.A.D. al Vaganova offre la possiblità di perfezionamento con insegnanti provenienti dalle migliori scuole internazionali.

Anche nel settore della danza moderna la Scuola di Danza San Bassiano non trascura i suoi allievi: chiunque volesse integrare l’attività classica con lezioni di modern jazz, hip hop, danza contemporanea e musical (tip tap compreso), può frequentare i corsi a più alti livelli presenti nel programma settimanale.
In essi è previsto l’inserimento non solo di allievi già esperti, ma anche di coloro i quali si avvicinano alla danza moderna per la prima volta, per divertimento p semplicemente per curiosità.

La Scuola di Danza San Bassiano da più di trentacinque anni si prodiga per lo sviluppo e la divulgazione della danza, divertendo.


GLI INSEGNANTI DI DANZA

PATRIZIA CASTELLANI

patriziaAvviata alla danza all’età di cinque anni, a dieci anni vince il concorso alla scuola di ballo del Teatro alla Scala di Milano che poi frequenterà.
Ha studiato e danzato anche a Vicenza, Venezia (Biennale e Fenice), Padova (Accademia Comini ), Roma (Accademia Nazionale di Danza), Cannes (per la didattica), Mantova (Libera Università della Danza), Firenze (metodo Cecchetti), Parigi (Centre de Danse Du Marais e Les Group International Des 8), Torino (Teatro Nuovo) e San Pietroburgo (scuola Vaganova).
Diplomata all’Istituto Magistrale, alla Scuola Superiore per la Comunità Infantile e all’ISEF di Padova (ora Scienze Motorie) col massimo dei voti, ha studiato pianoforte, canto e scenografia.
Ha insegnato altresì per cinque anni danza ai bambini sordomuti (Istituto Effeta di Marola, Vicenza). Personaggio eclettico ed esuberante, insegna danza Classica dal 1975 e Modern dal 1985.
Dal 1994 è membership della Royal Academy of Dancing di Londra e dell’Accademia di Balletto Ucraina di Kiev. Diploma Teaching Certificate R.A.D. (Royal Academy of Dance).
Numerose le sue collaborazioni coreografiche per Bassano OperaEstate Festival.
Mentore R.A.D. (incaricata ufficiale per la formazione degli insegnanti di danza iscritti al programma Teaching Certificate Royal Academy of Dance), frequenta corsi di aggiornamento annuali presso la Scuola di Ballo del Teatro alla Scala di Milano.
Fonda nel 1975 la Scuola di Danza San Bassiano di cui è direttrice artistica e didattica e dove ama circondarsi esclusivamente di professionisti.

NATASHA HUTCHINSON
natashaHa studiato danza alla scuola The Northern Ballet School di Manchester. Si è specializzata nel balletto classico, jazz, tip tap, danza moderna, danza contemporanea, canto, recitazione, coreografia.
Dal dicembre 2006 a luglio 2007 ha insegnato presso la Riley School Of Dance di Nottingham tip tap e danza moderna. Dal 2001 al 200
7 ha ballato per Costa Crociere con la compagnia House Costa. Dal 2001 al 2002 è stata ballerina per Pantomime “Aladdin” Compagnia Jim Davidson Productions – London.

Partecipa al programma televisivo I Love 1982 “BBC”-TV e al Commonwealth Games Launch “BBC”-TV Ha conseguito numerose qualifiche: Diploma Nazionale UK in Dance; ISTD Ballet Teacher Certificate e TEFL Teaching English as a Foreign Language.
Dal 2008 è insegnate presso la Scuola di Danza San Bassiano per danza classica, moderna, musical e tip tap.

GIULIA BENEDETTI
giulia benedettiOggi studentessa presso la facoltà di Giurisprudenza di Padova, ha iniziato a studiare danza classica all’età di tre anni, hip hop e danza moderna a otto.
Ha partecipato a numerosi concorsi nazionali ed internazionali seguendo corsi di formazione e stage con insegnanti di fama internazionale. Ha fatto parte di molte coreografie di spettacoli per OperaEstate Festival.
Coreografa e animatrice presso i villaggi Veraclub (Artswiss Entertainment). Performer e assistenza alla regia per la compagnia Modeldanzando.
Persona estroversa e dal carattere tenace, si entusiasma nel lavoro di gruppo per il contatto con le persone e la loro vitalità, impiegando grande determinazione nello svolgere i compiti che le vengono assegnati. Costantemente in movimento, ama mettersi alla prova in contesti diversi per imparare e migliorare continuamente. La danza resta la più grande passione che le ha spesso influenzato importanti scelte di vita.
Artisticamente nata e cresciuta alla Scuola di Danza San Bassiano, oggi ne è insegnante di modern e di hip hop, nonché ballerina e animatrice in numerose performance da noi organizzate.

MAURIK MALASLLANI
maurikMaurik Malasllani nasce a Tirana( Albania) e dall’età di 10 anni viene avviato agli studi coreutici presso l’Accademia Nazionale di Danza nella città natale. Studia con gli ottimi maestri formatisi in Russia con il metodo Vaganova. Diplomatosi nel 1987, entra a far parte del corpo di ballo del Teatro dell’Opera e del Balletto di Tirana. Balla sia il repertorio classico (Giselle, Don Chisciotte, Lo Schiaccianoci) che quello nazionale, si esibisce nelle scene danzanti nelle opere liriche e teatrali. Nel 1991 si trasferisce in Italia allo scopo di far parte della Compagnia Regionale del Balletto di Mantova dove lavora con i maestri di chiara fama come Jorge Esquivelles Estrada (Balet Nacional de Cuba), Deborah Weaver (New York City Ballet) e Catherine Campbell (American Ballet Theater), Ileana Iliescu (Regio di Torino). Lascia la Compagnia del Balletto di Mantova nel 1992 e negli anni seguenti presta la sua opera come danzatore alla Compagnia Veneta di Balletto Classico. Quasi contemporaneamente intraprende la strada dell’insegnante di danza, prima come assistente e in seguito indipendentemente. Oltre all’insegnamento alterna la sua attività con stages e workshop in diverse scuole. Nel mese di marzo 2013 e febbraio 2016 ha tenuto due workshop all’Accademia Nazionale di Danza di Tirana. Nel 2008 dopo aver accumulato una vasta esperienza nel campo dell’insegnamento per varie fasce dì età e in qualità di coreografo per saggi, rassegne e manifestazioni estive e di beneficienza, Consegue nel  biennio 2008-2010 il Corso Insegnanti di Danza Classica Accademica presso l’Accademia delle Arti e dei Mestieri del Teatro alla Scala di Milano. Ottiene il diploma nel 2010 sostenendo anche gli esami finali di Praticantato.
E’ appassionato di musica e possiede vaste conoscenze nel campo musicale che espandono dal barocco al rock, e inoltre suona più strumenti. Ha un’ottima conoscenza di lingue albanese, italiana ed inglese. Inoltre è un intenditore del computer e delle moderne tecnologie.  

DAVID SIMIC 
David Simic pic 1Ballerino di origini serbe, attualmente lavora presso Il Balletto di Stato di Berlino. David ha una solida formazione coreutica presso le scuole tedesche di Amburgo e Berlino. Come insegnante di danza ha conseguito il diploma PDTC (Professional Dancer Teaching Certificate), il suo mentore è stato il celeberrimo ballerino e coreografo russo Vladimir Malakhov. David è giovane, carismatico, felicemente unisce nella sua pratica le basi solide della scuola russa e i vantaggi della  metodo RAD, mostra gli esercizi nel modo spettacolare ed è molto dolce e comprensivo con le allieve comprese quelle piccole. In Italia ha fatto il suo “debutto” come insegnante durante la Summer School della Royal Academy of Dance nel 2015 ed è stato subito apprezzato dalle allieve e dalle loro maestre per le sue numerose qualità.

 

MARTINA LA RAGIONE

martinaDopo gli studi di danza classica metodo Vaganova e metodo Royal Accademy, nel ‘93 inizia il suo percorso professionale, partecipando tra il ‘94 e il ‘97 a tutte le produzioni curate da Teri J. Weikel della compagnia TIR DANZA di Modena. Di seguito studia all’estero. Nel ‘99 è ammessa all’Accademia Isola Danza di S. Giorgio diretta da Carolyn Carlson e nello stesso anno entra a far parte della compagnia danzando negli spettacoli prodotti dalla Biennale di Venezia “Light Bringers” e “J.Beuys song”. Nel 2002 rientra nella compagnia TIR DANZA in veste anche di autrice; realizza infatti il suo primo assolo “B.M.FuQ”, presentato durante la manifestazione modenese “Cattivi Maestri”. Ha proseguito la propria produzione coreografica creando le coreografie  “Soloperdue”, “Tre Donne”,  “250cm fuori dal gruppo” e “Long Necked Chicken” creato in collaborazione con il musicista Luigi Mosso; ha inoltre realizzato le coreografie dell’opera “Odysseus’ Women” di Luis Andriessen programmato in Luglio 2004  presso il Festival di Campo Pisani, Venezia. Dal 2003, i suoi lavori sono stati ospitati in diverse rassegne e festival. Inizia ad insegnare dall’età di 21 anni in Italia e all’estero, insegnante ospite del “North Karelia College” Outokumpu, (Finlandia) dove ha anche realizzato assieme al collega Simone Alberti (campione italiano hip hop) la coreografia “Nothing but..” per gli allievi dell’ultimo anno. E’ stata  docente del “Dance Studio”. Nel 2011 vince assieme alla sua collega Valentina Buldrini il premio “Equilibrio 2011” Roma Europa, Auditorium, con il duo  “WILL” del quale è co-coreografa e danzatrice, premio consegnato dal presidente di giuria Sidi Larbi Cherkaoui come miglior coreografia per coreografi emergenti italiani. Nel 2013/2014 danza  nel “Parsifal” diretto da Romeo Castellucci al Teatro Comunale di Bologna sulle coreografie di Cindy Van Acker. Nel 2016 continua a lavorare come interprete per Deja Donne sotto la nuova direzione artistica di Virginia Spallarossa e Gilles Toutevoix.

MENEGHINI STEFANIA
stefaniaHa fatto lezioni di danza di differenti stili (classica con esame RAD, moderna, contemporanea, tip tap, hip hop, video dance, modern jazz) frequentate dall’età di 5 anni. Superato l’esame Intermediate RAD e seguito diversi stage con vari insegnanti tra cui Frederic Olivieri, Michele Oliva, Gianluca Frezzato. Ballerina Ballerina, Asolo (Italia) per il video musicale di Papik – Staying for good. Insegnante zumba/balli di gruppo Marostica (Italia). Ha diverse esperienze con i bambini nell’organizzazione di corsi estivi e animazion. Ballerina per la band “Wit Matrix”, Milano (Italia) e per altri due loro eventi: uno di nuovo a Milano e uno a Bassano del Grappa. Cantante e ballerina presso la scuola di danza S.Bassiano, Bassano del Grappa (Italia) per eventi come OperaEstate, Io canto – Show day live, Hope – sperare e fare con Francesca Michielin ed eventi locali per concorsi ballerina e cantante anche per matrimoni o eventi al locale Cà Dolfin di Rosà, o in ville nel Veneto. Animatrice turistica Camping Village “L’ultima spiaggia”, Bari Sardo – Sardegna (Italia) cantante, ballerina, fitness agenzia “the Club Animazione” e per  Alpitour. Riuscire a fare ciò che le piace e vedere che riesce a coinvolgere ed emozionare le persone è una cosa che le da molta soddisfazione.

ALESSIA GASPAROTTO
san bassianoDopo aver mosso i primi incerti passi nel mondo della tribal fusion da autodidatta, dal 2013 frequento regolarmente i corsi di Alessandra de Barbieri – maestra geniale e compagna di conversazioni insolite e illuminanti – che dal 2015 affianco nell’insegnamento nella splendida cornice del Barco Mocenigo a Castello di Godego. Quella che propongo a lezione è una danza mutevole, che si nutre di esperienze, letture e suggestioni eterogenee e che muta e si plasma su e con le persone con le quali provo a condividerla. Le fondamenta di questa costruzione bislacca e ancora acerba poggiano su un profondo rispetto del corpo e dei suoi meccanismi. Grazie allo yoga, infatti, il mio approccio alla danza e allo studio della tecnica è radicalmente cambiato. Perché la danza è corpo e il corpo è danza. La ricerca di movimento naturale e organico, che trasformi i limiti fisici e spaziali in opportunità, è diventata essenziale anche grazie al lavoro con il coreografo israeliano Sharon Fridman nel 2015 e nel 2016. Fondamentali per la mia formazione, anche se troppo brevi, sono stati inoltre i workshop con Illan Riviere, Rachel Brice, Mardi Love e Samantha Emanuel.

CHIARA BENEDETTI
chiaraStudia danza classica (metodo Vaganova) dall’età di 6 anni con Patrizia Castellani Scuola di Danza San Bassiano. Frequenta diversi stage tra cui quello per la danza classica con Annamaria Pedrotti docente dell’Accademia Nazionale di Danza di Roma. Frequenta un corso di formazione per la Metodica A con l’ucraina Alvina Calchenko (metodo Vaganova dell’Accademia Ucraina). Studia danza classica con Patrizia Comini. Studia tecnica Graham con Joseph Fontano e Elsa Piperno; danza Jazz con Silvie Mougeolle; danza jazz contemporanea con Anne-Marie Porrais; danza afro jazz con Bob Curtis; modern dance metodo Cunningham con Roberta Riccoboni. Inizia gli studi della danza contemporanea con il caro Thierry Parmantier e prosegue nel ‘91 con Luciano Padovani. Nel ’97 conosce Roberta Riccoboni e Giuliana Martinello ed entra a far parte di A.N.D.A. vi rimane per 10 anni. Nel 2000 studia danza contemporanea con Michele Merola e frequenta un suo corso di formazione insegnanti. Nel 2004 l’incontro con Nicoletta Cabassi che la segnerà profondamente. Nel ’95 nasce Modeldanzando. Moda come cultura e costume.Attualmente insegna danza contemporanea presso la scuola di danza San Bassiano diretta da Patrizia Castellani e si occupa di regia e progettazione con Modeldanzando da più di vent’anni.

CARLOTTA MARIA BAGGIO
carlotta
Oggi studentessa presso la facoltà di Scienze Politiche a Padova, viene avviata alla danza classica all’età di 9 anni sotto la guida di Patrizia Castellani, studiando il metodo Vaganova e il R.A.D. del quale ha conseguito il diploma Intermediate. Si è formata con insegnanti affermati sul territorio nazionale – quali Oleg Gracov e Debora Ferrato – e ha frequentato stages con professionisti di chiara fama internazionale, tra i quali Michele Oliva, Laura Quattrocchi e Joshua Bisset, Frederic Olivieri, Gianluca Frezzato, Etienne, Andrea Vania ed esponenti della Batsheva Dance Company di Tel Aviv . Alla danza classica accosta anche lo studio del modern-jazz, contemporaneo, hip hop, video dance e musical. Come performer e animatrice partecipa a diversi eventi culturali organizzati da Opera Estate Festival tra i quali mostre d’arte, inaugurazioni e spettacoli. Non mancano partecipazioni a videoclip, come “Stayng for good” di Papik e show itineranti come lo “Show day live” assieme ai ragazzi del programma TV di Canale 5 “Io canto”. “I have a dream” e “Re Leone” sono i musical della nostra scuola a cui ha contribuito come attrice, cantante e ballerina e dal 2013 è ballerina e animatrice turistica per l’agenzia ‘’The Club Animazione’’. Fa parte del nostro staff dal 2010, insegnando propedeutica e danza classica per bambini dai 3 ai 7 anni.

ARIANNA ONGARATO
ariannaBallerina professionista, inizia lo studio della danza classica a sei anni nella scuola di danza “Il Balletto” di Castelfranco Veneto diretta da Susanna Plaino (metodo RAD) e successivamente frequenta la “Fondazione Morello” diretta da Elisabetta Galli (metodo Vaganova).
Sostiene tutti gli esami della Royal Academy of Dance fino all’Advanced sempre con il massimo dei voti. Borsista per il quinto e sesto corso della Scuola della Scala, per il Teatro Carcano di Milano e all’Opera di Roma. Frequenta la Royal Ballet Summer School di Londra e l’Ecolé Rossella Hightower di Cannes. Partecipa a numerosi stage tenuti da docenti di fama internazionale, tra i quali Annamaria Prina, Elias Garcia Herrera, Giuseppe Carbone, Luciano Cannito, Fabrizio Monteverde, Margarita Smirnova, Frederic Olivieri, Carla Fracci ecc.
Vince numerosi concorsi nazionali ed internazionali (tra gli altri Torino, Rieti, Roma, Praga e Rovigo). Ha partecipato alla coreografia ” Le Cattedrali” dal musical “Notre Dame” diretto da Riccardo Cocciante e cantato da Fabrizio Voghera. Ha danzato anche in “Giselle” al Teatro Regio di Parma; con la compagnia dell’Arena di Verona “La Bella Addormentata” al Teatro Filarmonico e “Aida” all’Arena di Verona, con ballerini di fama mondiale come Eleonora Abbagnato, Josè Manuel Carreno, Friedemann Vogel dello Stuttgart Ballet e Daniela Severian.
Dal 2009 insegna danza classica alla Scuola di Danza San Bassiano, anche presso la sede di Rossano Veneto.

MARIANNA ANDRIGO
andrigo-marianna-bnInteressata all’intreccio tra i vari linguaggi della scena, si appassiona in particolare alla sperimentazione della relazione suono-movimento indagando processi creativi che favoriscono un personale approccio all’azione performativa. Le sue produzioni sono, dal 2009, in collaborazione con l’artista Aldo Aliprandi. Dal 2010 é autrice di spettacoli di danza verticale con il progetto Vertical waves project
Si è formata come danzatrice seguendo un’accademia di formazione professionale a Milano diretta da Ariella Vidach e Rosita Mariani studiando release, Graham, Lìmon, improvvisazione. E ancora ha seguito la Scuola di Formazione per danzatori diretta da Cesare Ronconi e progetti formativi promossi da OperaEstate Festival di Bassano (Ronit Ziv, Sara Wictorowitz, Freddie Opoku Addaie, Iris Erez, Matan_Nicola, Arcadi Zaides..) Negli anni ha continuato la formazione attraverso workshop in Italia e all’estero cercando strumenti per indagare tecniche e approcci utili ad allargare il potenziale espressivo del proprio movimento.
Ha lavorato con: Teatro Valdoca, Sonia Brunelli, Teet Kask, Il Posto, Ullateatro, Aleph Company, Teatro Potlach, eVenti Verticali.
E’ co-curatrice della programmazione di C32 performing art work space, spazio per la produzione e la formazione nelle arti performative (Forte Marghera – Venezia Mestre).

MATTEO ZAMPERIN
IMG_1736Nato il 15 Agosto 1987 a Castelfranco Veneto (Treviso). Inizia lo studio della danza Classica e Contemporanea all’età di 19 anni con Debora Ferrato presso “Step Accademia di Danza” di Padova. Per due anni studia tecnica Classica presso “Il Balletto di Castelfranco” diretta da Susanna Plaino seguito dal maestro Elias Garcia Herrera. Grazie ad una borsa di studio offerta da Alicia Graff nel 2011 si trasferisce a New York con la possibilità di studiare presso “Alvin Ailey School” “Broadway Dance Centre” e “Steps on Broadway”. Successivamente si trasferisce a Kaiserslautern (Francoforte) per studiare tecnica Classica con Stefano Giannetti con la compagnia stabile del teatro. Nel 2014-2015 passa alla danza contemporanea partecipando al “MASA dance journey program” in Israele presso la “Kibbutz Contemporary Dance Company”. Attualmente insegnante presso diverse scuole venete.

GIULIA CHIESI
giulia-chiesiGiulia Chiesi nasce a Bollate (MI) il 2 marzo 1993. Si avvicina al mondo della danza classica all’età di 5 anni, frequentando la piccola scuola “Dany Dance Studio” di Novate Milanese con l’insegnante Daniela Rosa. Nel 2003 viene ammessa all’ultimo anno dei corsi propedeutici dell’Accademia Teatro alla Scala, dove frequenta l’intero anno scolastico con l’insegnante Letizia Fabbrucci e nel 2004 viene ammessa al mese di prova del 1°Corso dell’Accademia Teatro alla Scala, sotto l’insegnamento di Amelia Colombini. Nello stesso anno viene selezionata per entrare nel 5°Corso del Centro Studi Coreografici Teatro Carcano di Milano, dove rimarrà fino al 2010, sotto la supervisione dei diversi insegnanti. Nel 2008 viene portata avanti di livello e ammessa al Corso Biennale di Perfezionamento, dove conseguirà nel 2010 (a soli 17 anni) il Diploma in Danza Classica Accademica. Durante questo biennio studia: Danza classica/repertorio/danza di carattere, con Margarita Smirnova; Pas de deux classico, con Guido Marni; -Danza contemporanea-Grahm, con Elena Albano; Danza moderna-Jazz, con Analu de Pinho; Corsi teorici: anatomia, storia della danza, teoria della danza, musica, trucco, composizione coreografica. Essendosi diplomata in anticipo, Giulia decide di specializzarsi ulteriormente frequentando una scuola all’estero: viene quindi ammessa nel 2010 alla Staatliche Ballettschule Berlin (Scuola Statale di Balletto di Berlino), dove rimarrà fino al 2013.Nel 2013 entra a far parte dell’organico della Compagnia di Danza L’Araba Fenice di Torino, dove attualmente continua a lavorare (direttore artistico: Renato Cosenza).

MATTHEW PALUCH
MattNato nel Lancashire in Inghilterra, entra alla Royal Ballet School nel 1990, dove studia fino al diploma.
Successivamente intraprende una carriera decennale come ballerino classivo professionista, prima collaborando con diverse compagnie tra cui London City Ballet, Scottish Ballet, K-Ballet ed infine come membro stabile dell’English National Ballet.
Da quando ha lasciato il palcoscenico si è specializzato nella didattica con il programma R.A.D. Professional Dancers Teaching (2007) e con un Master in Studies Ballet della Roehampton University nel 2011. I suoi interessi spaziano dal classico al modern e sono numerose le sue collaborazioni con scuole di danza in tutta Europa.
Per la Scuola di Danza San Bassiano, Matthew è disponibile per stages e workshop di danza classica. 

 


 

INSEGNANTI DI TEATRO

GIUSEPPE RUFFATO
giuseppebnInsegnante e artista teatrale eclettico, si è formato attraverso vari laboratori e corsi di interpretazione del testo e armonia della musica, movimento scenico e dizione ed uso consapevole della voce (quest’ultimo con Eros Zecchini).
In ambito teatrale ha fatto parte della compagnia “Il teatrino delle pulci” di Romano D’Ezzelino con cui ha recitato in commedie anni Sessanta, classici goldoniani e rappresentazioni in dialetto veneziano. Non mancano i musical (“La bella e la Bestia” nel 2012) e varie rivisitazioni di eventi storici tra cui quella dell’eccidio di Alberico da Romano, di cui ha curato testo, regia e interpretazione nel 2009 e 2010. L’amore per la musica lo porta a cofondare nel 1989 il complesso musicale “Taco Maco Mexican Food” in cui mette a disposizione la sua voce e la sua chitarra, mentre tra il 2011 e il 2012 è la voce narrante di “Joannes Paulus Secundus”, oratorio per soli, coro e orchestra, diretto da Maurizio Mune con le musiche di Lorenzo Signorini e i testi di Paola Marchi.
Il cinema lo vede interprete nel 2007 della docufiction “Carlo Goldoni, Venezia gran teatro del mondo”, con la regia di Alessandro Bettero, presentato in anteprima alla 64 Mostra Internazionale del Cinema di Venezia e vincitore del Gold Remi Award al 42 World Fest di Huston in Texas. Nel 2004 Anche la radio lo vede tra gli interpreti della Locandiera di Goldoni, radiodramma con dialoghi, adattamento radiofonico e regia di Paolo Carosella. Per la nostra scuola, Giuseppe insegna recitazione.

 


 

INSEGNANTI DI MUSICA E CANTO

KATIANE MENON
katiannebnNata nel 1983, inizia fin da giovane lo studio del violino sotto la guida del M° Maria Giovanna Adamo. Si diploma al conservatorio “A. Steffani” con il M° Giorgio Fava, si è specializzata in violino romantico ottenendo il Diploma di II Livello con il M° Michele Lot. Svolge attività concertistica sia in formazione cameristica che orchestrale; soprattutto nel repertorio orchestrale, con l’Orchestra da Camera Veneta, propone autori Veneti del ‘600 – ‘700 per una riscoperta e rivalutazione di essi. Ha eseguito delle prime assolute di musiche di autori contemporanei tra le quali lo “Stabat Mater” di Raffaele De Giacometti con la VenetOrchestra. Ha partecipato a numerosi Masterclasses di violino presso La Scuola di Venezia (Solighetto – Treviso), 21° Masterclass for Chambermusk (Zell Ander Pram – Salisburgo), Musica Giovani (Majano – Udine), Scuola di Musica Santa Cecilia di Portogruaro, Musica Antiqua (Bolzano). Ha frequentato corsi di perfezionamento con i Maestri: M. Lot, G. Nadai, M. Belli, M. Fornaciari, J. Steinchaden, J. C. Rybin, I. Coretti, L. Van Dael. Si è laureata in Scienze Psicologiche della Personalità e delle Relazioni Interpersonali presso l’Università degli Studi di Padova. Collabora con le Scuole di ogni ordine e grado proponendo laboratori musicali. Insegna violino da più di dieci anni nel territorio del bassanese. Dal 2015 è abilitata all’insegnamento della Musica nelle scuole Secondarie di I grado. È in tesi per il conseguimento della qualifica di Musicoterapista.

11202104_493783587454055_4503063542068756175_nSEBELLIN TOBIA
1995 -1996 Diplomato in chitarra(ai sensi di Legge Reg 16/82) presso la scuola Billy Cobham di Bassano del Grappa(VI)
1997-2001 Iscritto al Corso di Composizione presso il conservatorio di musica”A.Steffani” di Castelfranco Veneto (TV)
Dal 2000 lavora come chitarrista esibendosi in numerosi locali del nord italia.
Dal 1998 2003 Collaboratore amministrativo consigliere e segretario presso l’Associazione Culturale Jazz Bassano di Bassano del Grappa
Dal 2003 insegna chitarra, armonia,sviluppo ritmico e musica d’asieme presso l’associazione Jazz Bassano
Nel 2008 partecipa ai seminari di veneto Jazz della The New school for jazz and contemporary music studiando con Armen Donelian Billy Harper Michele Calgaro Rory Stuart.
Studia chitarra rock con Alex de Rosso e chitarra Jazz con Ferdinando Bertelli e Michele Calgaro seguendo seminari con Pietro Condorelli Mike Stern,Saverio Tasca ,Domenico Santaniello.
Attualmente esercita L’attività didattica presso i seguenti istituti musicali:Istituto musicale G.Malipiero di Asolo,Istituto musicale di Sandrigo, Associazione Metrotime di Thiene,Associazione Musica Altopiano Asiago e Associazione Musica Amica di Montecchio Precalcino.

GABRIELE GROTTO
battInizia a suonare in giovine età la batteria del padre approcciandosi liberamente alla musica, attraversando i generi più vari: jazz, musica da balera, rock, solitarie sperimentazioni. Partecipa ai seminari di Siena jazz con Ettore Fioravanti. Dagli anni ’80 svolge un’intensa attività concertistica suonando soprattutto jazz e rythm’n’blues, partecipa a progetti concertistici e discografici di musica etnica e latin con gli Hotel Rif e Patrizia Laquidara, dedicandosi poi al jazz contemporaneo e alla sperimentazione, facendo interagire la batteria con le più diverse forme espressive: danza, teatro, video, poesia, readings, performance, musica live per film muti. Partecipa a produzioni teatrali (La Piccionaia, Giorgio Fabbris, Patricia Zanco, Dedalo Furioso, Pino Costalunga) e di danza contemporanea (Chiara Bortoli). Ha collaborato con scrittori e poeti (Stefano Tassinari, Enio Sartori, Wu Ming, Cristina Ali Farah), con compositori di musica elettronica e contemporanea (Andrea Cera, Giovanni Bonato), con musicisti della scena sperimentale dove centrale è la pratica dell’improvvisazione (Damo Suzuki (Can), Roberto Dani, Gi Gasparin, Ian Lawrence Mistrorigo, DJ Mutamassik, Morgan Craft), con la musicista iraniana Farzaneh Joorabchi, con James Thompson, con Toni Pagliuca (Le Orme). All’attività musicale affianca e mescola l’attività di videomaker realizzando cortometraggi, documentari, videoinstallazioni, performance di batteria-video, musicazioni di film muti.

MICHELE LUNARDI
michelebnNato ad Asiago (VI) nel 1982, conseguita la maturità scientifica ha proseguito la carriera musicale studiando Fisarmonica Classica formandosi musicalmente con il docente Elio Boschello. Ha conseguito la laurea presso il Conservatorio “ G. Verdi “ di Milano nel 2008. Ha partecipato a corsi di perfezionamento con fisarmonicisti di livello internazionale e ha collaborato con compositori e vari musicisti. Ha effettuato registrazioni per un ente televisivo giapponese. Si esibisce in concerti da solista nelle province di Vicenza, Venezia, Padova, Treviso, Milano, Forlì, Lodi, Mantova, Pordenone. Tiene lezioni concerto sulla fisarmonica classica. Dal 2004 al 2006 si è esibito con l’ensemble “L. Fancelli” ( sestetto di fisarmoniche diretto dal maestro G. Fassetta ) in stagioni concertistiche nel Triveneto (Pordenone, Portogruaro, Mansuè, Sacile, Asiago, Fossalta di Piave, Sappada, e altre località nella zona), Forlì, Mantova e dintorni. Insegna fisarmonica, pianoforte, teoria e solfeggio presso l’ Associazione Musica Altopiano di Asiago ( AMA ).

LAURA BORTIGNON
LAURA BORTIGNONLaura Bortignon è nata a Castelfranco Veneto nel 1993. Nel 2012 si è diplomata presso il Liceo Scientifico Statale J. Da Ponte. Ha iniziato lo studio della chitarra classica sotto la guida di Dario Dal Fante e Cristiano Roncato. Ha studiato con il Maestro Stefano Grondona presso il Conservatorio di Vicenza, diplomandosi il 21 febbraio 2014 con il massimo dei voti. Dal 2006 al 2013 ha frequentato i corsi di perfezionamento tenuti dal Maestro Laura Mondiello presso la Fondazione musicale S. Cecilia di Brescia ottenendo nel 2009 la borsa di studio “Mimmo Pastore”. Negli stessi anni ha partecipato alle Masterclass Internazionali di chitarra a Ponte in Valtellina (So), ove è stata premiata con l’assegnazione di una borsa di studio per i migliori giovani allievi dalla Comunità Montana Valtellina di Sondrio (2009).
Nell’anno accademico 2010/2011 ha partecipato al seminario “La chitarra dell’800” tenuto dal Maestro Giuseppe Carrer e alle Masterclass dei Maestri Paul Galbraith e Carles Trepat presso il Conservatorio di Vicenza. Nel 2007 ha ottenuto il primo premio assoluto al Concorso Nazionale E. Zangarelli di Città di Castello oltre al ‘riconoscimento per l’eccellenza’ da parte del Ministero della Pubblica Istruzione tramite l’Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto. Si è esibita nelle città di Brescia, Vicenza, Lumignano, Tresivio, Ponte in Valtellina. Ha insegnato chitarra classica presso la Scuola di Musica di Marostica “Associazione culturale Guido D’Arezzo” e il Patronato di Lumignano. Dal 2014 insegna presso la Scuola di Musica “Ali di Cera” di Tezze sul Brenta. Nel 2014 ha tenuto una supplenza come professoressa di strumento presso la cattedra dell’indirizzo musicale della Scuola Secondaria di I grado “V. Scamozzi” di Vicenza, tenendo il corso di chitarra, teoria musicale e musica d’insieme. 

STEFANO TREVISAN
stefanotrevisan-bnStefano Trevisan è nato a Cittadella (PD) nel 1989. Nel 2015 si è diplomato con il massimo dei voti in Chitarra Classica presso il conservatorio A. Pedrollo di Vicenza, sotto la guida del M° Laura Mondiello.
Con lo stesso Maestro si perfeziona partecipando alle Masterclasses Internazionali di Chitarra a Ponte in Valtellina e frequentando il corso di alto perfezionamento chitarristico nell’accademia SANTA CECILIA di Brescia: proprio nell’ambito di questi corsi vince, nel 2016, le borse di studio “Luca Salvadori” e “Mimmo Pastore” .
Ha seguito inoltre Masterclasses di perfezionamento con illustri chitarristi di chiara fama internazionale quali Giuseppe Carrer, Stefano Viola, Stefano Grondona e Oscar Ghiglia.
Ha frequentato presso il centro chitarristico El Maestro di Treviso un corso di studi che ha avuto per oggetto la DIDATTICA CHIT ARRISTICA DI BASE. In tale corso sono stati affrontati e discussi i principali ambiti operativi riferiti alla didattica per la scuola dell’infanzia, per la scuola elementare e per la scuola media inferiore tracciando una serie di possibili iter pedagogici che possano supportare l’insegnante nella svolgimento della professione.
Si è esibito nelle città di Vicenza, Brescia, Milano, Ponte in Valtellina, Tresivio e Chiuro nell’ambito di manifestazioni musicali come I Sabati Musicali del Conservatorio di Vicenza (XV e XVI edizione), !Guitarra! e Ecoutez (Valtellina). Nel settembre del 2015 ha preso parte come esecutore alla manifestazione I migliori allievi del conservatorio tenutasi a Vicenza.
Il 27 marzo 2013 si è laureato in Storia e Tutela dei Beni Culturali presso l’Università di Padova con 110 e lode.

MARCO BERNARDI
Nato nel 1990, Marco Bernardi si è diplomato in pianoforte con il massimo dei voti presso il Conservatorio “A. Pedrollo” di Vicenza con i Maestri Antonio Rigobello e Maria Clementi. Nel 2009 si è perfezionato presso l’ “Università del Sud della Florida” dove grazie ad una borsa di studio ha studiato pianoforte con il M° S. Ivanov e musica da camera con il M° C. Stuart e ha suonato per la rassegna “Steinway Piano Series” della città di Tampa. Negli anni 2010 e 2011 ha perfezionato il repertorio virtuosistico con il M° Igor Roma. Ha frequentato Master-Classes con i Maestri B. Canino, C. Grante, F. Gamba e A. Ciccolini e ha approfondito la letteratura organistica con il M° Margherita Dalla Vecchia. Ha ottenuto importanti premi in concorsi nazionali ed internazionali in diverse città italiane dove si è sempre classificato fra i primi tre posti (in particolare “J.S.Bach” di Sestri Levante, “Nuovi Orizzonti” di Arezzo, “Premio Città di Riccione”, “Premio Antonio Salieri” di Legnago, “Concorso per giovani talenti” di Trieste, ed altri); è stato scelto come miglior allievo per rappresentare il Conservatorio di Vicenza nel 2009 al “Premio delle Arti” tenutosi a Torino e nel 2010 al Concorso indetto dalla “Società Umanitaria” di Milano. Il suo interesse è rivolto anche alla musica da camera che ha approfondito con i Maestri S. Redaelli e V. Costa concentrandosi in particolar modo nel duo con il violino, nel trio con violino e violoncello e nel pianoforte a quattro mani. Marco Bernardi ha al suo attivo numerosi concerti solistici e in formazioni cameristiche per Associazioni musicali e Amministrazioni comunali dove ha sempre ottenuto apprezzamenti per la brillante tecnica virtuosistica e l’ intensa interpretazione in particolare del repertorio romantico e del ‘900. Ha collaborato con diversi istituti musicali; dal 2014 è docente di pianoforte presso l’Istituto Musicale Bassano di Bassano del Grappa ed è iscritto alla Facoltà di Scienze Politiche e Studi Internazionali dell’Università di Padova.


FITNESS E BENESSERE

NAOMI MARINI
Modificate in Lumia SelfieNaomi Marini dopo aver conseguito il diploma come tecnico dei Servizi Sociali e del corso regionale per attività ludico espressivo a Vicenza, decide di approfondire il suo interesse per il movimento umano laureandosi in scienze motorie a Padova.
Danza e musica non sono mai mancati per tutta la gioventù, comincia  con la danza classica a 4anni per dedicarsi successivamente al conservatorio di musica di Vicenza e alla danza moderna.
Da otto anni lavora nel fitness dalla sala pesi attrezzata ai corsi musicali e delle discipline di ri- educazione corporea.
Dopo la nascita dei suoi due figli decide di approfondire gli argomenti sulla gravidanza e post-parto frequentando il corso di primo e secondo livello di attività in acqua per gestanti al centro acqua di Romano D’ezzelino.

ALESSIA GASPAROTTO
san bassianoDopo aver mosso i primi incerti passi nel mondo della tribal fusion da autodidatta, dal 2013 frequento regolarmente i corsi di Alessandra de Barbieri – maestra geniale e compagna di conversazioni insolite e illuminanti – che dal 2015 affianco nell’insegnamento nella splendida cornice del Barco Mocenigo a Castello di Godego. Quella che propongo a lezione è una danza mutevole, che si nutre di esperienze, letture e suggestioni eterogenee e che muta e si plasma su e con le persone con le quali provo a condividerla. Le fondamenta di questa costruzione bislacca e ancora acerba poggiano su un profondo rispetto del corpo e dei suoi meccanismi. Grazie allo yoga, infatti, il mio approccio alla danza e allo studio della tecnica è radicalmente cambiato. Perché la danza è corpo e il corpo è danza. La ricerca di movimento naturale e organico, che trasformi i limiti fisici e spaziali in opportunità, è diventata essenziale anche grazie al lavoro con il coreografo israeliano Sharon Fridman nel 2015 e nel 2016. Fondamentali per la mia formazione, anche se troppo brevi, sono stati inoltre i workshop con Illan Riviere, Rachel Brice, Mardi Love e Samantha Emanuel.


COLLABORATORI ESTERNI

IRINA SOROKINA
irinabnNata a Mosca, ha studiato pianoforte fin da piccola diplomandosi in direzione del coro, insegnamento del solfeggio e didattica musicale presso la Scuola Professionale Musicale “Gnessin”. Si è laureata con Menzione Onorevole all’Accademia Russa delle Arti Teatrali di Mosca. Dal 1994 vive in Italia dove ha scritto Il Dizionario dei cantanti dell’ex Unione Sovietica su invito del direttore dell’IRTEM di Roma (Istituto Musicale di Ricerca per il Teatro Musicale) avendo all’attivo centinaia di pubblicazioni in russo e in italiano sul teatro musicale. Lavora per la RAD e l’ISTD, suonando per gli esami e gli stages collaborando con la scuola di danza Il Balletto di Castelfranco Veneto e con istituti a Bregenz (Austria) e Worpswede (Germania). Con la nostra scuola Irina accompagna al pianoforte lezioni, stages e workshop.


DISPONIBILI PER WORKSHOP 

AURORA GRASSO
Foto Aurora GrassoSi diploma come attrice, presso l’Accademia Teatrale Veneta di Venezia. Si laurea in Storia e Filosofia, con tesi sulla maschera teatrale, presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia. Si diploma in Art Theatre Counseling, con tesi sulla regia teatrale, presso l’Istituto Teatrale Europeo di Roma, accreditato dal M.I.U.R. . Effettua il tirocinio presso la Scuola di Counseling CIPA in collaborazione con l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata. Questo percorso le ha consentito di acquisire grande professionalità e competenza in campo artistico e pedagogico nella conduzione di gruppi di tutte le fasce d’età e situazioni sociali. Viene iniziata al mondo del clown e della maschera neutra da Giovanni Fusetti, esperendo il metodo Lecoq. Viene selezionata per partecipare al Master in Commedia dell’arte condotto da Carlo Boso a Roma. Approfondisce il mondo del teatro di figura, esordendo presso il Teatro La Casetta di Roma, centro riconosciuto nel settore. Per lo spettacolo Donne e Madonne di Giovanni Poli viene diretta da Michele Modesto Casarin. Per lo spettacolo Woyzeck di Georg Buchner viene diretta da Adriano Iurissevich. Per lo spettacolo I figuranti di Josè Sanchis Sinisterra viene diretta da Roberto Serpi. Il suo ultimo spettacolo Prostat è stato selezionato al Rome Theatre Award.

Insieme a Fabrizio Bellino fonda FIABRICA. www.fiabrica.it

FABRIZIO BELLINO
Foto Fabrizio BellinoSi diploma in Drammaturgia e Sceneggiatura presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico di Roma. Si laurea in Scienze dei Servizi Giuridici, con tesi sul teatro ed il cinema all’interno dei penitenziari, presso la facoltà di Giurisprudenza dell’Università Aldo Moro di Bari. Si diploma in regia teatrale con lo spettacolo Due emigranti, presso l’Accademia Teatrale Europea di Roma, accreditata dal M.I.U.R. . Questo percorso gli ha consentito di acquisire grande professionalità e competenza in campo artistico e pedagogico nella conduzione di gruppi di tutte le fasce d’età e situazioni sociali. Approfondisce lo studio della maschera e del movimento, della drammaturgia di scena e della regia nel Campus Internazionale di Commedia dell’Arte dell’Accademia Silvio D’Amico in collaborazione con il Festival dei Due Mondi di Spoleto. Studia recitazione, dizione, educazione ed utilizzo della voce con Roberto Petruzzelli della scuola del Piccolo Teatro di Milano, che lo dirige anche in Otello e in Macbeth di Shakespeare. Apprende l’arte dei burattini da Roberto Petruzzelli ed Enzo Vacca del Teatro Abeliano di Bari. È autore di Massì, cortometraggio vincitore al Social World Film Festival 2016. Con la sua prima raccolta di poesie, Bianche ombre, è finalista al Premio letterario Camaiore XXII edizione e con la seconda, Rhumore, è vincitore della XV edizione del Premio letterario Osservatorio.

Insieme ad Aurora Grasso fonda FIABRICA. www.fiabrica.it